lunedì 10 giugno 2024

LE COMUNALI A CRESCENTINO: I VOTI E TUTTE LE PREFERENZE


 NELLA TABELLA VOTI E PREFERENZE,  QUELLE DELLA LISTA CRESCENTINO VIVA,  straordinario il risultato di Nino Dispoto,  il popolarissimo assessore allo sport fa il jackpot , mai nessuno aveva mai preso tante preferenze  569,  la Rossi al primo colpo sbanca,  Lifredi passa al terzo posto e Dassano al quarto,  saranno in giunta,  e' probabile che la carica di vice sindaco vada al piu' votato Dispoto,  contando sul fatto che Lifredi entrerà in consiglio provinciale in forza al fatto che la piu' votata dietro lui  esce dal consiglio perchè non eletta.  Grande risultato anche per Pino Pezza che ha visto premiata la sua perseveranza,  la Leone,  popolare maestra d'asilo a sorpresa supera i 150 voti.

LE PREFERENZE DI CRESCENTINO E FRAZIONI

MARTINA PARASACCO 97  ELETTA

SILVIA BAZZOLO IN GALLO 41

BEATRICE ALIA  44

ANGELA LE ROSE IN DI TUORO  51

STEFANIA RIMONDOTTO IN PIACQUADIO 63

STEFANIA MATEROZZI   16

CARMINE SPERANZA 240  ELETTO

GAETANO ANGELONE 53

PIERO LO PREIATO  21

LUIGI FERRAZZOLA 64

GIUSEPPE BARBERIO  34

SALVATORE SELLARO  84 ELETTO

11 commenti:

  1. Dispoto ha guadagnato 349 voti e Pezza ne ha guadagnati 144, un salto positivo che a memoria non ricordo in altre tornate elettorali.
    Ma anche i salti negativi sono notevoli con Speranza che ha perso 144 voti e Lifredi che ne ha persi 62, consiglio ad entrambi un esame di coscienza, qualcosa in questi cinque anni trascorsi non è piaciuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certe interviste unite a telefonate confidenziali o messaggi affettuosi hanno fatto il loro effetto, Pezza ne ha giovato molto, Dispoto era fortissimo di suo ma sicuramente qualcosa ha guadagnato anche li, tutti i 5 citati da Mosca sono entrati in consiglio.......e mi fermo qui,

      Elimina
    2. Bordignon è entrata ,ma ha perso un centinaio di voti e non sarà più assessore. Mosca non credo che controlli tutte ste preferenze. Per favore non raccontiamo balle. Mosca appoggiava Ferrero già 5 anni fa,ma Pezza non era stato eletto.

      Elimina
    3. Mosca controlla tutte queste preferenze eccetto quando a essere candidato è lui?

      Elimina
    4. E ' inutile , c'è stato un effetto su alcuni candidati che comunque avevano i loro voti, Mosca e' stato un valore aggiunto , non confondiamo questa con l'intervista di 5 anni fa che aveva un altro scopo andato a segno

      Elimina
  2. Dispoto è stato appoggiato dal sindaco assieme alla Rossi. A farne le spese sono stati Lifredi ed in particolare la Bordignon. Mosca conta nulla.

    RispondiElimina
  3. Attendiamo a fine agosto quando ci dirà che il prossimo campionato sarà vinto da Inter, Juventus, Milan o Napoli

    RispondiElimina
  4. Scorrendo i nomi dei possibili assessori spero che sia mantenuta una certa linea sulle effettive competenze ed esperienza dei candidati. I voti contano ma poi la macchina deve funzionare ed oggi non ci si può permettere assessori incompetenti in campi delicati come urbanistica, agricoltura, lavori pubblici , commercio... Se volete vado avanti.
    Se non c'è l'unica competente di urbanistica chi metteranno? Se non si trovano nuove idee il commercio sarà sempre più in difficoltà....anche qui forse sarebbe servita un po' di innovazione e giovani intraprendenti.
    Forza Vittorio scelte coraggiose

    RispondiElimina
  5. Le materie da lei citate erano tutte in carico al sindaco e tali rimarranno. L'architetto era assessore ai tributi, il vice ai piccoli lavori. Dispoto allo sport e Dassano alla gentilezza e cultura. In buona sostanza il sindaco aveva delegato praticamente nulla.

    RispondiElimina
  6. un conto è la delega ufficiale, tutt'altro è operativamente chi fa cosa.
    Sono sicura che pur non avendo ruolo ufficiale, ognuno della lista metterà il proprio know how a disposizione e supporto della maggioranza, come hanno fatto per esempio Pezza e Bordino in questi cinque anni

    RispondiElimina